ricette bacche di goji

Ricette con Bacche di goji per una cucina salutare

Vediamo ora alcune ricette salutari che possono essere effettuate utilizzando un ingrediente sinonimo appunto di ricette che fanno bene al corpo, ovvero le bacche di Goji.

 

Risotto alle bacche di goji

Per un primo piatto che sia veramente salutare, il risotto con queste bacche risulta essere per davvero ideale.
Per una quantità pari a quattro porzioni occorre adoperare:

  • 200 grammi di bacche;
  • 400 di riso;
  • 1 cipolla;
  • un mazzo di prezzemolo;
  • olio d’oliva;
  • sale.

Per prima cosa occorre dividere in due gruppi le bacche: il primo di essi dovrà essere posto in un recipiente con acqua tiepida mentre il secondo, dopo che viene effettuato un lavaggio sotto un getto d’acqua di media potenza, deve essere tritato.

A questo punto occorre mettere a rosolare la cipolla ed il trito di bacche in una padella con olio d’oliva: ne basta un filo e la cottura deve avvenire con fiamma basa.
La cipolla deve dorare e non deve assolutamente diventare marrone, visto che in questo caso si rischia di rovinare la ricetta.

Mentre si prepara il condimento occorre bollire il brodo vegetale con un pizzico di sale e mezzo bicchiere di vino bianco, qualora lo si voglia: tale ingrediente darà un gusto maggiormente forte al riso stesso.

Quando il brodo è caldo occorre mettere a cuocere il riso per circa quindici minuti, facendo in modo che il liquido possa evaporare in maniera quasi totale.
Per evitare che si asciughi troppo è bene aggiungere altro brodo in maniera tale da evitare di far bruciare lo stesso riso.

Successivamente, quando la cottura volge al termine, si deve aggiungere il trito di bacche assieme a quelle intere ed alla cipolla, nonché al prezzemolo: in questo modo il riso otterrà un sapore ottimo.
Prima di servirlo occorre lasciarlo raffreddare e volendo sarà possibile usare anche parmigiano per aumentare l’ottimo sapore della pietanza.

 

L’insalata di bacche di goji

Un piatto fresco e che viene apprezzato da tutti risulta essere quello dell’insalata con bacche di goji: si tratta di una ricetta di cucina salutare che consente di avere la sicurezza di assaporare un piatto per davvero unico che riesce a soddisfare i palati di tutti i propri commensali.
In primo luogo occorre parlare degli ingredienti, i quali sono:

  • 4 pomodori medi;
  • 4 carote;
  • un’insalata iceberg;
  • 200 grammi di mais;
  • 2 cetrioli;
  • radicchio rosso.

Queste quantità sono ideali per due persone anche se esse sono buone, in piccole porzioni, anche per quattro.
Il primo procedimento consiste nell’effettuare il lavaggio dei vari ortaggi: questo sarà fondamentale per rimuovere i residui di terra e quelli delle medicine utilizzati per la coltivazione degli stessi.

Il lavaggio deve avvenire sfruttando un getto d’acqua medio: prima di adoperare ogni singolo ortaggio è bene che questo venga asciugato con attenzione, senza però spremerlo in quanto si rischierebbe di rovinarlo.

Una volta che tutta la verdure viene accuratamente lavata, si deve procedere col taglio: si parte dai pomodori, che possono essere suddivisi in quattro spicchi dalle dimensioni identiche oppure a fettine sottili.
Queste dovranno poi essere posto nella circonferenza di un recipiente rotondo.

Successivamente si passa alle carote, le quali possono essere grattugiate oppure tagliate: questa procedura sarà influenzata dai gusti personali di chi prepara l’insalata.
In entrambi i casi le carote devono essere poste al centro del recipiente.

La verdura dovrà invece essere tagliata a fette della medesima dimensione, mentre le zucchine, o cetrioli, a fettine sottili e poste sopra le carote: tale disposizione potrà anche essere alterata in base alle proprie preferenze.

Infine bisogna aggiungere il mais ed il radicchio rosso, accompagnando il tutto con un filo d’olio d’oliva.
Sempre secondo il proprio gusto sarà possibile aggiungere anche le olive, a patto che queste vengano private del loro seme.

Per una ricetta che sia salutare per davvero occorrerà poi coprire il recipiente con pellicola trasparente e mettere l’insalata in frigo, togliendola circa dieci minuti prima del pasto in modo tale che questa non sia eccessivamente fredda.

Una variante di questa pietanza prevede l’utilizzo del riso: come procedura extra occorre mettere a bollire il riso in una pentola dove viene posta solo acqua calda e sale.
Come aggiunta extra si potranno utilizzare anche dei wurstel, che dovranno essere tagliati a fettine della medesima dimensione, due uova che dovranno essere messe a bollire ed anche il tonno in scatola.

Tutti gli ingredienti devono essere attentamente amalgamati in modo tale che i sapori contribuiscano ad aumentare l’ottimo sapore dell’insalata.
Il riso deve essere versato quando è tiepido ed esso deve venire scolato con attenzione in modo tale che l’acqua non possa inumidire i restanti ingredienti.

Anche in questo caso è bene servire l’insalata dopo averla lasciata riposare in frigo con pellicola trasparente in modo tale che il sapore non venga alterato.

 

Tisana e frullato di bacche di goji

Questo particolare ingrediente potrà anche essere utilizzato per poter creare una bevanda che risulta essere salutare e che permette al proprio corpo di evitare di avere quei fastidiosi segni del tempo come rughe e macchie di ogni tipo.
La prima ricetta è la tisana la quale si prepara con:

  • infuso di thé verde;
  • miele;
  • bacche di goji.

La preparazione risulta essere molto semplice: in un pentolino occorre mettere a bollire una quantità media d’acqua.
Nel momento in cui il liquido è caldo occorre aggiungere le bacche di goji e soprattutto abbassare la fiamma a bassa potenza, in modo tale che l’acqua non aumenti ulteriormente la sua temperatura.

Quando le bacche iniziano a far colorare l’acqua, occorre utilizzare del miele in maniera tale che il sapore sia maggiormente dolce ed aggiungere il thé verde.
Dopo aver mescolato attentamente gli ingredienti occorre lasciare riposare per qualche minuto la stessa bevanda prima di travasarla nelle tazze o nella bottiglia.

Per un effetto migliore sul proprio corpo sarà possibile gustare questa tisana nel momento in cui essa è tiepida.

La seconda ricetta è invece rappresentata dal frullato delle bacche di goji, in grado di purificare con attenzione e precisione l’intestino e fare in modo che questo possa garantire un corretto funzionamento del proprio corpo.

Occorre sottolineare come, in questo caso, occorre semplicemente mettere le bacche in un robot da cucina e aggiungere miele e un bicchiere d’acqua.
Le bacche devono essere frullate con grande attenzione in maniera tale che queste possano essere completamente spolpate e bevute.

In questo caso non sarà necessario lasciare raffreddare il liquido in quanto esso ha una temperatura ambientale.

Esse sono alcune delle ricette di una cucina salutare che hanno come protagonista le bacche di goji e che permettono di avere una pelle e organi, in questo caso intestino e stomaco, perfettamente funzionanti.

Fonte: Rotex